Fontane più famose d’Italia

fontane famose
Posted by Candida Carrino Category: Tour Tag: ,
Le fontane nell’antichità avevano un ruolo esclusivamente funzionale. Quello di mezzo distribuire le acque sorgive o provenienti da acquedotti alla popolazione. Bisogna pensare che l’acqua corrente nelle abitazioni è una conquista della modernità.

fontane famose

L’acqua per il fabbisogno domestico nelle zone rurali si attingeva dai pozzi. Nelle città all’acquedotto erano collegate a fontanili pubblici, lavatoi e vasche. Dove ci si recava per prelevare l’acqua o per adoperarla sul posto, come quando si doveva fare il bucato.

La fontane come rappresentazione artistica

Con il tempo furono usate come elemento architettonico ed urbanistico a scopo ornamentale. Spesso anche strumento di celebrazione del potere e della generosità dei governanti.

fontane famose

Per questo motivo tra le tante opere architettoniche italiane famose nel mondo ci sono anche quelle che adornano le principali piazze delle città italiane.

fontane famose

Non semplici fontane, dunque, ma veri e propri capolavori che appartengono alla storia e alla cultura dell’Italia. Dall’età classica all’età moderna il gusto di costruire fontane monumentali non si è mai affievolito. Esse divennero un indiscusso elemento ornamentale per molte città. In ognuna di esse ci si potrebbe costruire un tour. Solo per scoprire ed ammirare quelle disseminate in ogni piazza, anfratto, giardino.

Le fontane nell’età antica

Gli antichi romani furono grandi costruttori di strade, ponti e acquedotti. Per loro era di fondamentale importanza condurre l’acqua dai fiumi alle cisterne delle città.  Pompei ed Ercolano hanno rivelato un complesso sistema di tubi di piombo che servivano allo scopo di fornire acqua a fontane e cisterne poste ad intervalli regolari lungo le strade della città.

fontane famose

I più ricchi, poi, avevano nelle case una piccola fontana nell’atrio, o nel cortile interno, con acqua proveniente dalla rete idrica della città.

Già in età antica Roma era una città piena di fontane. Pensate che ognuna di quelle principali era collegata a due acquedotti diversi, nel caso in cui uno di essi fosse chiuso per qualche motivo.

fontane famose

I giardini delle ville suburbane romane presentavano tutte piscine più o meno grandi dove sgorgavano getti d’acqua per allietare gli ozi delle persone facoltose.

Le fontane nell’età moderna

Senza dubbio gli antichi romani ci hanno trasmesso questo gusto per le fontane costruite in funzione ornamentale. Nelle città italiane, infatti, esse costituiscono una delle attrazioni dell’arredo urbano di piazze, larghi e strade. Infatti, moltissime fontane rimangono testimonianza viva della committenza di coloro che hanno governato il nostro paese. Grazie all’impegno di tanti scultori, architetti e molti dei quali tra i grandi (Bernini, Vanvitelli, Vignola, ecc.). Sebbene, nel tempo, siano state più volte modificate, razziate o spostate.

fontane famose

Alcune hanno avuto una lunga genesi, altre nascono da complesse elaborazioni architettoniche e decorative. Altre ancora sono state realizzate riutilizzazione materiali trovati nel circondario. Tutte le fontane monumentali, anche quelle nelle piazze di piccoli comuni, sono legate alle esigenze di rappresentanza e decoro della classe dirigente. Esse servivano per dare lustro alle famiglie più in vista.

Le fontane abusate

Non è infrequente leggere di fatti di cronaca che denunciano un malcostume che si sta diffondendo da alcuni anni a questa parte. Durante la stagione estiva le vasche delle fontane monumentali sono prese d’assalto da turisti accaldati.

fontane famose

Spesso l’esigenza di rinfrescarsi si associa ad una sorta di esibizionismo. Per il quale tutti ci sentiamo Anita e Marcello nella Fontana di Trevi. Bisogna rendersi conto che la fragilità di tali manufatti artistici non possono permettere che vi siano tali abusi. Le fontane in moltissimi casi sono opere d’arte alla stessa stregua di un dipinto.

Fontana

del Lantro a Bergamo

del Nettuno a Napoli

Pretoria a Palermo

dei Dodici Mesi a Torino

di Diana a Siracusa

di Trevi a Roma

Greca a Gallipoli

Maggiore a Perugia

Storica dell’arte, autrice di diverse pubblicazioni in materia di beni culturali, ha una lunga esperienza nella gestione dei patrimoni culturali di diverse istituzioni pubbliche e private nonché nel coordinamento delle attività di fondazioni e centri studi e ricerche

candida.carrino@cicerogo.com – redazione.itinerartis@cicerogo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato